Astroliterary | Grande, grande, grande… Mina
654
post-template-default,single,single-post,postid-654,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Grande, grande, grande… Mina

In copertina:  Mina con il microfono, 1972

Auguri a Mina che oggi compie 80 anni. Il suo tema natale mi ha da sempre molto colpita per la sua semplicità e la sua potenza. Anna Maria Mazzini è un Ariete con ascendente Leone, ha coraggio, ama l’avventura, è impulsiva, passionale, eccessiva. Ma il centro di tutta la sua vita è Venere molto vicina al Medio Cielo, congiunta allo stesso grado con Urano e vicina a Marte. Venere è fortissima, nel segno del suo domicilio e vicina ad un angolo del tema, Urano e Marte le danno una carica esplosiva. Venere rappresenta in questo caso il canto e Urano il genio, l’innovazione, la non convenzionalità , la capacità di mutamento e trasformazione, l’intuito eccezionale. La congiunzione tra Marte e Urano fa il rivoluzionario, il ribelle, chi rompe le regole, e chi più di lei è stata icona del cambiamento culturale degli anni Sessanta! Questa congiunzione porta sempre imprevisti e incidenti, nel caso di Mina si trova vicino a Venere al Medio Cielo quindi riguarda la vita sentimentale, la carriera, l’immagine pubblica: lo scandalo del figlio illegittimo e l’estromissione dalla Rai fu un episodio che cambiò i costumi italiani ma a combattere quella battaglia era una ragazza di soli ventitré anni. Con il coraggio di una leonessa, più che di una tigre. “È la donna più libera che abbia mai conosciuto” dice di lei il figlio, Massimiliano Pani.


Colpisce la naturalezza e la forza con cui Mina domina la scena, con cui sorride mentre canta, con cui usa il portento che è la sua voce: l’ascendente Leone le dona gran presenza scenica, mentre l’Ariete la schiettezza e la capacità di dar corpo ai suoi impulsi. La Venere importante, legata alla Luna in Bilancia le dà enorme fascino femminile e pathos nell’interpretazione. La grandezza di Mina è averci presentato, in tutti questi anni, i mutamenti del suo animo e non quelli di un personaggio creato ad arte: Venere congiunta a Urano è una femminilità in continuo mutamento che nei decenni ci ha mostrato tutti i volti di tutte le donne.
No Comments

Post A Comment